Fitoterapia e Estetica quale relazione?

Perché la Fitoterapia in casa dell’Estetista?

La risposta a questa domanda è fondamentale per spiegare l’importanza a livello professionale che può avere la fitoterapia per una operatrice dell’estetica.

E’ stato testato scientificamente il peso della fitoterapia all’interno di un trattamento estetico anticellulite composto da trattamento cosmetico, manualità specifica e/o trattamento con apparecchiatura e trattamento fitoterapico interno.

La sinergia di queste 3 azioni sulle persone testate ha dato dei risultati funzionali molto elevati, ma si è evidenziato che l’apporto maggiore al risultato finale è stato l’uso della fitoterapia interna (tisane e capsule).

E’ stato calcolato che l’apporto  della fitoterapia aumenta del 60% il risultato finale del trattamento in questo caso azione contro la  cellulite.

INTERNO → INESTETISMO ←ESTERNO

Un dato importantissimo che dimostra come unendo a dei trattamenti esterni con il trattamento interno dell’organismo, che mira al suo riequilibrio, si hanno risultati funzionali molto elevati.

Quindi l’uso della FITOTERAPIA INTERNA aumentando notevolmente l’efficacia dei trattamenti esalta la professionalità dell’Estetista, alla quale viene richiesto un risultato funzionale.

La fitoterapia, dal greco phytón (pianta) e therapéia (cura) è, in senso generale, quella pratica che prevede l’utilizzo di piante o estratti di piante per la cura delle malattie o per il mantenimento del benessere psicofisico.

Un tempo non esistevano le attuali molecole di sintesi (peraltro in gran parte derivate da molecole naturali): per curarsi ci si avvaleva di piante e si sfruttavano i doni che la natura offriva all’uomo, come erbe medicinali coltivate e spontanee.

Se la medicina naturale in generale, e la fitoterapia in particolare, sono state abbandonate per un breve periodo, in coincidenza col “boom” della medicina moderna convenzionale, in questi ultimi anni si è registrato il fenomeno contrario: gli effetti collaterali determinati dai medicinali di sintesi hanno rinnovato l’interesse per un approccio “naturale”.

Una buona fetta della popolazione ha quindi registrato una maggiore attenzione ed una spiccata sensibilizzazione nei confronti della fitoterapia.

Quindi oggi la fitoterapia è la scienza medica che studia il corretto utilizzo delle piante medicinali e dei loro derivati, allo scopo di trattare o prevenire svariate malattie e condizioni di interesse prettamente medico (farmaci) o salutistico (tisane).

Per rendere ancor più chiaro il concetto, si deve sottolineare che il farmaco di sintesi, protagonista della medicina convenzionale, spesso si limita a curare i sintomi senza agire sulle cause; l’erba, figura di spicco nel panorama fitoterapico, e la medicina alternativa in genere, si pongono invece l’obiettivo di alleviare la causa che sta alla base del  disturbo, occupandosi dell’individuo in toto e della sua salute a 360 gradi, probabilmente, è proprio per questo motivo che la società del terzo millennio si è maggiormente avvicinata alla fitoterapia e alle medicine complementari o non convenzionali.

Il connubio EFFICACIA e NATURA rappresenta quindi un’arma vincente di proposta all’interno di strutture che si occupano di Benessere e Star Bene come il Centro di Estetica.

Questa è la molla che ci ha spinto ad inserire all’interno del nostro nuovo Catalogo 2018 fresco di stampa una sezione dedicata a questi prodotti.

I FITOESTRATTI

Gli estratti vegetali sono preparazioni farmaceutiche liquide (estratti fluidi), solide (estratti secchi) o di consistenza intermedia (estratti molli), ottenute a partire da droghe vegetali fresche o più comunemente essiccate, mediante idonei processi di estrazione.

A seconda del solvente impiegato, gli estratti vegetali si classificano in acquosi, idroalcolici, alcolici ed eterei.

All’interno degli estratti vegetali, le sostanze che li costituiscono oggi sono sempre più concentrate e standardizzate, in modo da assicurare un effetto terapeutico quanto più uniforme possibile;

all’origine, infatti, il contenuto in principi attivi della droga varia moltissimo in base ai metodi di coltivazione, raccolta, conservazione e trattamento della pianta.

Il Ministero della salute regolamenta gli estratti commercializzabili in Italia sottoforma di integratore.

Estratti vegetali secchi

L’estratto secco è un preparato che contiene un’elevata concentrazione di principio fitoterapico, ossia il principio attivo della sostanza in questione

L’attività e l’efficacia terapeutica dell’estratto secco è quindi superiore, a parità di dose, a quella delle polveri, e degli estratti acquosi.

Non a caso, l’estratto vegetale secco rappresenta la preparazione di riferimento della fitoterapia moderna.

Estratto acquoso

Gli estratti acquosi sono preparati a base di erbe officinali, lavorate in modo da estrarre i principi attivi attraverso l’acqua, come detto rispetto all’estratto secco è meno efficace a causa della diluizione dei principi attivi ed è per questo, così come le polveri utilizzate nella Grande Distribuzione, meno costoso.

Un altro aspetto molto importante ai fini dell’attività ed efficacia dell’estratto è la raccolta in cui la pianta esprime il suo massimo potenziale di concentrazione di attivi.

Ti faccio un semplice esempio pratico per capirci: se devo fare un vino che deve avere una componente zuccherina alta, che ne esalta oltre che l’aroma anche la gradazione, dovrò raccogliere l’uva in una zona esposta al sole e quindi quando avrà raggiunto completa maturazione e non prima.

RISPETTO DELLE COLTIVAZIONI BIOLOGICHE E TEMPO BALSAMICO

La fitoterapia moderna stabilisce delle regole rigorose per l’utilizzazione delle piante già dal momento di raccolta che deve avvenire in luoghi e tempi atti a favorire la miglior resa in principi  attivi della pianta stessa.

Il suo raccolto deve avvenire in momento ben stabilito per la maturazione, per il tempo climatico e periodo di vegetazione.

Deve essere rispettato il TEMPO BALSAMICO e cioè il periodo dell’anno in cui una certa pianta medicinale presenta la più alta concentrazione di principi attivi ed è, di conseguenza, il momento più indicato per la sua raccolta.

Questa fase è importante perché può fare nettamente la differenza sia in qualità che in funzionalità dei preparati fitoterapici

Nel programma corsi definito nella nostra sede per l’Autunno 2018 terremo degli incontri dove approfondiremo questo argomento, sia dal punto di vista legislativo nell’ambito del Centro di Estetica che dal punto di vista pratico, fornendoti così le nozioni per distinguere e scegliere un prodotto efficace e di qualità.

Se sei interessata a conoscerlo scrivici

Nel rispetto del nostro credo dove la qualità è doverosa, anche se a volte non paga in temini commerciali, soprattutto quando riguarda il nostro organismo, noi alla DUE PI abbiamo scelto BIMAR del dott. Paolo Trentin presente nel nosro settore dal 1992 con i suoi fitoattivi BIO (liquidi, capsule e tisane).

PERCHE’ INSERIRE QUESTI PRODOTTI E IN PARTICOLARE QUELLI DELLA BIMAR E NON ALTRI?

  • sono prodotti naturali 100% e costituiscono il TOP della funzionalità disponibile sul mercato
  • sono efficaci da soli e, se inseriti in un protocollo estetico, potenziano di molto l’efficacia degli altri strumenti utilizzati (massaggio, prodotto cosmetico, macchinario),
  • non ci si occupa di pasti sostitutivi prerogativa di altri settori
  • sono prodotti distribuiti SOLO NEL CANALE DELL’ ESTETICA PROFESSIONALE
  • Offerta di prodotti unici come “VITALY” finalizzato all’equilibrio del PH dell’organismo o ALOE VERA 99,7% di succo e polpa purissima estratta da linfa interna di foglia fresca d’Aloe senza aggiunte.

N.B. Fai attenzione perché il 99,7% è relativo all’intero contenuto e non… Aloe purissima ma che costituisce il 10% del contenuto totale…. mentre il restante 90% sono ingredienti non funzionali!

  • programmi estetici specifici e finalizzati alla depurazione, cellulite, dimagrimento (diversificato per tipo di alimentazione), ventre piatto, gambe leggere, sole e pelle, capelli e unghie, ecc.

Parti da qui, parti dai prodotti che ti proponiamo!

By | 2018-07-02T13:43:08+00:00 21 giugno 2018|Il tuo successo|0 Comments