Il principio della rana bollita in cosmetica

Tempo di lettura: 2 minuti

Il principio della rana bollita in cosmetica

Il principio dell’adattamento per “ingannare” la pelle abbassandone gradualmente il ph

Il principio della rana bollita del filosofo americano Noam Chomsky, applicato in cosmetica,  per conoscere il funzionamento di un nuovo protocollo che inganna la pelle sfruttandone la sua capacità di adattamento.

❝ Immaginate un pentolone pieno d’acqua fredda nel quale nuota tranquillamente una rana. Il fuoco è acceso sotto la pentola, l’acqua si riscalda pian piano. Presto diventa tiepida. La rana la trova piuttosto gradevole e continua a nuotare. La temperatura sale. Adesso l’acqua è calda. Un po’ più di quanto la rana non apprezzi. Si stanca un po’, tuttavia non si spaventa. L’acqua adesso è davvero troppo calda. La rana la trova molto sgradevole, ma si è indebolita, non ha la forza di reagire. Allora sopporta e non fa nulla. Intanto la temperatura sale ancora, fino al momento in cui la rana finisce – semplicemente – morta bollita.
Se la stessa rana fosse stata immersa direttamente nell’acqua a 50° avrebbe dato un forte colpo di zampa, sarebbe balzata subito fuori dal pentolone.❞

Ozoceutica Neoskin sposa il principio della rana bollita e inganna la pelle

OZOCEUTICA NEOSKIN utilizza una strategia e un protocollo di lavoro che sposa il principio dell’adattamento e che “inganna la pelle” perché ne abbassa lentamente il PH.

La pelle quando è fortemente stimolata tende ad opporre resistenza rilasciando i mediatori dell’infiammazione (istamina, acido arachidonico, citochine, VEGF fattore di crescita vascolare endoteliale, ecc.) che la proteggono da intrusi, arginandoli e allo stesso tempo neutralizzando in parte il lavoro degli attivi che si vorrebbero veicolare.

 

OZOCEUTICA NEOSKIN con il superozono e le diverse sinergie di acidi organici inganna la pelle offrendole piccoli stimoli in modo che venga “scossa” quel tanto che basta per innescare l’attività cellulare senza opporsi ai successivi pool di multiattivi e peptidi applicati.

I benefici alla pelle

La pelle così risponde positivamente a quello che tecnicamente potrebbe essere un insulto perché non genera infiammazioni pur con acidi organici a PH molto basso e ti consentirà di raggiungere risultati che mai avresti pensato di raggiungere.

  • Antiage
  • Pori dilatati e pelle impura
  • Esiti cicatriziali
  • Macchie e discromie
  • Pelle secca e ispessita
  • Pelle poco luminosa, spenta

Scopri la tecnologia e l’efficacia BEAUTY SPA: