Come prendersi cura dei piedi delle tue clienti

L’estate sta per arrivare e come ogni anno è proprio in questo periodo che aumenta la richiesta di pedicure.

Anche in tempi di crisi, infatti, c’è una cosa a cui le donne non rinunciano mai:

la cura della propria bellezza e questa passa anche per i piedi che devono essere in ordine e curati magari per far risaltare un sandalo alla moda.

Proprio in questo periodo in cui le richieste di pedicure aumentano, cara Estetista, le tue clienti sono propense ad adottare tutte le misure necessarie per curare i propri piedi, perché non vedono l’ora di liberarli dopo essere state costrette a tenerli coperti dal lungo inverno.

Ma come evitare che commettano errori nella cura di piedi fai da te?

Come far capire loro che è importante affidarsi ad un’Estetista professionale per avere un pedicure perfetto e non ad operatrici improvvisate e senza competenza?

Per un servizio pedicure di prima classe e soprattutto per migliorare la tua marginalità, ti diamo qualche consiglio che ti metterà in condizione di offrire alla clientela pratiche soluzioni in tempi di lavoro ridotti.

 
> Scopri tutti i prodotti che abbiamo selezionato per il pedicure delle tue clienti
 

L’importanza di scegliere una pedicure professionale

Spesso le donne si chiedono se è meglio risparmiare e accontentarsi di un servizio fai da te oppure affidarsi a vere professioniste.

Naturalmente il risultato è ben diverso a seconda della scelta che si compie.

Se vuoi che le tue clienti capiscano l’importanza di affidarsi a te, in quanto Consulente di Bellezza professionale, devi spiegar loro che è fondamentale rivolgersi a personale esperto in grado di coccolare le estremità con pedicure estetici o curativi, a seconda delle esigenze.

Una precisazione è doverosa e riguarda appunto le due tipologie di pedicure cui abbiamo fatto riferimento.

Sicuramente la conosci e non vogliamo certo annoiarti, ma forse le tue clienti non sanno la differenza tra i due e credono di poter fare tranquillamente a meno di te e dei tuoi servizi.

Se spieghi loro bene la differenza che esiste tra il pedicure estetico e il pedicure curativo, sicuramente riuscirai a trasmettere la tua professionalità e la tua competenza, ma soprattutto potrai dimostrare che tieni davvero alla salute dei loro piedi.

La differenza tra il pedicure estetico e il pedicure curativo

In termini tecnici sai perfettamente come spiegarlo, ma non sempre le tue clienti lo comprendono.

In questo possiamo aiutarti noi, aiutandoti a spiegare loro, in maniera chiara e semplice, di cosa parliamo.

Dunque, la prima cosa da dire è che mentre il pedicure estetico tratta essenzialmente la bellezza dei piedi, il pedicure curativo pensa anche alla loro salute.

Sono due modi differenti di prendersi cura dei piedi nei centri estetici professionali.

Il pedicure estetico tratta piedi che non hanno particolari problematiche e segue una procedura più semplice rispetto al pedicure curativo.

Innanzitutto consiste nell’ammorbidire la pelle del piede con un pediluvio, eliminare tutte le cuticole e tagliare le unghie con forbici o tronchesine. Il pedicure estetico termina con un massaggio eseguito con uno scrub esfoliante e l’applicazione dello smalto.

Si tratta di una procedura relativamente veloce, ma che restituisce un piede esteticamente piacevole da guardare.

Al contrario, il pedicure curativo entra in scena quando occorre trattare piedi con piccoli problemi.

Se il problema è di natura medica, naturalmente, l’Estetista può soltanto accorgersene ed indirizzare allo specialista competente (nel caso ravvisi, ad esempio, funghi e micosi oppure occhi di pernice, infiammazioni, verruche e così via), ma se parliamo di calli, duroni, unghie incarnite non infiammate e altri piccoli inestetismi non ancora di natura patologica, allora si procede senza indugio a realizzare un pedicure curativo.

I rischi di non affidarsi ad un’esperta

Una volta compresa la differenza tra pedicure estetico e curativo, è importante che tu trasmetta alla tua cliente l’importanza di affidarsi ad un Centro Estetico professionale, igienicamente sicuro e con personale altamente formato e competente.

Non a caso, infatti, vi sono una serie di rischi che purtroppo può incorrere chi si affida a Centri estetici cinesi e alle abusive, che lavorano in casa, senza alcun rispetto delle norme igieniche (dotarsi di autoclave o utilizzare acido peracetico per una sterilizzazione a freddo è ormai il minimo sindacale in termine di sterilizzazione) e senza aver ricevuto alcuna formazione sul corretto utilizzo degli strumenti.

Eccone solo alcuni:

  • formazione delle ragadi: se l’estetista non è esperta e preparata, potrebbe tagliare più pelle ispessita possibile dal tallone. Questo eccesso di pulizia causa fastidiosissime ragadi che faticheranno molto a sparire, visto che per forza di cose la cliente dovrà continuamente camminarci su.
    Anche quando si eliminano i calli, l’Estetista non professionale spesso scava nella pelle fino a farla sanguinare, dicendo che è normale. Non è così, può capitare, ma non è assolutamente la normalità e questo causa fastidi alla cliente.
    Magari sarebbe più importante chiedere informazioni o dedicare attenzione alle calzature indossate dalla cliente.
     
  • infezioni: un’Estetista professionale possiede tutta la strumentazione necessaria per sterilizzare gli strumenti ogni volta che li usa e quando non può farlo utilizza i monouso che getta via immediatamente una volta terminato il pedicure. Fai capire bene alla tua cliente che se si affida a operatrici non professioniste il rischio di contrarre infezioni, funghi e anche malattie più gravi è davvero dietro l’angolo, vale il risparmio di qualche euro?
     
  • reazioni allergiche: un’Estetista professionale, prima di qualunque trattamento, esegue una diagnosi del piede, conduce un’indagine approfondita sulla cliente e personalizza il servizio in base alla persona che ha di fronte.
    Non si può certo dire lo stesso per i Centri estetici cinesi e per le abusive che usano la stessa tecnica e le stesse proposte standardizzate per tutti come fosse una catena di montaggio.
     
  • non riconoscere una patologia che necessita del consulto di un medico specialista: un’Estetista professionale è perfettamente formata a riconoscere e distinguere ciò che può trattare con la sua competenza estetica e ciò su cui, invece, non deve assolutamente intervenire, perché è di competenza medica.
     

Ad esempio, trattare l’ipercheratosi (i calli) va bene, ma se l’estetista ravvisa un’infiammazione deve indirizzare la cliente al podologo.

E cosa succederebbe se l’estetista confondesse i calli con le cheratosi tondeggianti (verruche), che non vanno toccate, ma asportate dal dermatologo perché infettive?

Un altro esempio è rappresentato dalle micosi, una patologia molto contagiosa; se l’Estetista (una professionista, però, sa come fare) non sa come riconoscerle, sottopone la cliente a dei rischi e non è in grado di indirizzarla a chi deve risolvere il suo problema.

Insomma, è chiaro che un pedicure non è solo un trattamento di bellezza, ma ci dà la possibilità di leggere i segnali che il piede ci invia.

E tu, non farti trovare impreparata!

Oltre che i nostri corsi di formazione sulla specializzazione nel pedicure, abbiamo selezionato per te BLC SPA, la linea di prodotti organici certificati composti solo da ingredienti biologici, senza siliconi e altri ingredienti non affini alla nostra pelle.

Dal Sale del Mar Morto,disintossicante naturale, al lussuoso Scrub allo Zucchero, per una dolce esfoliazione, passando per tante altre creme e trattamenti garantiscono alle tue clienti un’esperienza di autentico benessere naturale.

Inoltre per dare continuità al valore del tuo lavoro in cabina anche nelle settimane seguenti ti proponiamo ausili, protezioni e l’utilizzo di cosmetici dedicati alle problematiche del piede che potrai consigliare alle tue clienti per la loro beauty routine.

Tutto questo e molto altro, te lo insegneremo durante i corsi pensati e progettati per insegnarti ad usare al meglio prodotti e tecniche per un pedicure di alta classe che ti distanzierà definitivamente la concorrenza.

Insomma, cara Estetista, cosa aspetti a fare il salto di qualità?

Scopri tutti la nostra linea di prodotti per la cura dei piedi e come accedere ai corsi di formazione.

By | 2018-06-22T14:46:05+00:00 17 maggio 2018|Mani e piedi|0 Comments